MANUSCRIPTUM

ONIR

 

IN QUALE MOMENTO DELLA COTTURA DEL NOSTRO MERCURIO OCCORRE AGGIUNGERE I METALLI PERFETTI
Capitolo XII

Numerosi sono i chimici che hanno l'abitudine di aggiungere oro e argento all'inizio della cottura del nostro mercurio per condurre più rapidamente il mercurio allo stato di zolfo fisso, bianco e rosso. Questo da parte mia, non lo disapprovo ma abbandonando le mie reticenze mi scosto dal loro avviso e dalla loro opinione.
Infatti i metalli perfetti, l'oro come l'argento, aggiunti e congiunti al nostro mercurio completano più rapidamente la sua cottura e la portano allo stato di sale fisso, bianco e rosso, il che è il termine estremo della perfezione e il fine ultimo dei chimici. Se però i metalli perfetti non vengono aggiunti e congiunti al nostro mercurio, né all'inizio né in un momento intermedio, né alla fine, il nostro mercurio sotto l'effetto di una cottura costante e continua finisce per diventare zolfo, dapprima bianco e poi rosso, e questo costituisce il miglior farmaco per la nostra salute e per il prolungamento della vita umana. Esso infatti fa fuggire tutti i difetti e guarisce tutte le malattie, negli animali come nei vegetali anche se non è impregnato d'oro e d'argento.
Il nostro mercurio possiede in sé stesso la stessa vita e luce celesti, in quanto seme più puro di tutti gli elementi grazie al quale compie ed esegue sugli esseri della natura delle azioni del tutto ammirevoli e straordinarie. Così esso è la vera ed unica ed assoluta consolazione della vita umana, come più grande non si può possedere in questa valle terrestre. E sicuramente gli uomini capaci di riflessione e di giudizio dovrebbero impegnarsi molto di più di quanto non facciano alla ricerca di un tale bene; ma essi considerano invece tale studio come inutile e vano, per di più essi giudicano stupidi coloro che consacrano tutte le loro cure a quello studio e a quel lavoro. Ciò non è sorprendente, infatti il lavoro viene sempre considerato come una follia della virtù.
Concluderemo dunque che, nella cottura del nostro mercurio, i metalli perfetti, o almeno il sole, devono venir aggiunti, mescolati all'inizio della sua cottura poiché in quei metalli perfetti si trovano i raggi che tingono lo zolfo bianco e rosso perfettamente maturati e perfettamente cotti così che lo zolfo bianco e lo zolfo rosso che si trovano nel nostro mercurio vengono condotti più rapidamente al loro fine supremo. Di conseguenza quanti operano così non agiscono falsamente e non commettono alcun errore, ma agiscono e si comportano assolutamente secondo le regole dell'arte.