MANUSCRIPTUM

ONIR

 

IL LIQUIDO ALKAEST, COSA SIA E QUALI SIANO LE SUE PROPRIETA'
Capitolo XXIX

I nuovi chimici hanno detto tante cose importanti a proposito di questo liquido ed è veramente indispensabile che il nostro principe serenissimo sappia cos'è questo liquido, quali sono le sue proprietà e da dove noi lo otteniamo e traiamo, di modo che nulla di quanto è utile all'esercizio dell'alchimia gli resti nascosto.
Questo liquido è dunque il puro spirito metallico mercuriale congiunto al proprio corpo naturale e ad esso legato in modo tale che entrambi facciano un'unica sostanza, indistruttibile e indissolubile, che distrugge ogni cosa e la riduce in materia prima. In alchimia è una questione della più grande importanza, e difficile a risolversi, sapere se le due altre sostanze estratte dal regno vegetale ed animale, unite alla sostanza minerale mercuriale aumentino la sua capacità di penetrazione e la sua grande rapidità d'azione di modo che  sembrino completare la sua perfezione.
 Ma quanti conoscono veramente la nostra pura sostanza mercuriale estratta e tratta dal regno minerale  sanno che essa viene designata da tre nomi e che può veramente essere chiamata animale, vegetale e minerale; così usciranno senza difficoltà dal labirinto e vedranno che nel regno minerale gli altri due regni, quello animale per esempio, e quello vegetale, sono legati assieme al punto di non poter essere separati.
Essi vedranno chiaramente che la nostra pura sostanza mercuriale metallica possiede in sé le due altre sostanze mercuriali, di modo che non è necessario congiungerle nuovamente ad essa per condurla alla perfezione.
Se vi fosse qualcuno che non è soddisfatto di tale argomentazione, si procuri congiuntamente le altre sostanze mercuriali tratte dal regno animale e vegetale, le purifichi e le unisca: l'esperienza gli insegnerà che queste tre sostanze mercuriali pure sono necessariamente legate insieme per costituire il liquido alkaest e condurlo a completezza.
Possiamo dunque concludere che il liquido alkaest non è altro che il vero mercurio dei filosofi estratto dal regno minerale unito al suo corpo puro, di modo che essi non possano mai esser separati l'uno dall'altro; ma essi sussistono insieme sotto forma di un liquido avente l'aspetto del latte e del burro che penetra ogni cosa.