MANUSCRIPTUM

ONIR


Al Lettore



MANOSCRITTO DI PIERRE JEAN FABRE
MEDICO MOLTO STIMATO DAL RE DI FRANCIA

Una volta inviato a Federico duca serenissimo di Holstein, che spiega le oscurità degli alchimisti con una straordinaria perspicacia, proveniente dalla biblioteca di Gabriel Clauder.


Al lettore,
salute e complimenti da un cristiano.
Io offro alla tua curiosità, onorevole lettore, come promesso nel mio trattato della Tintura Universale, il manoscritto di un medico ancora vivente oltre il suo tempo, P. J. Fabre.
 

Se sei versato nelle realtà fisico - chimiche, subodorerai facilmente che questo opuscolo non ha bisogno dell'elogio altrui o di venir decantato come un vino da vendere, poiché esso propone quanto è stato ricercato con sì acuta perspicacia che, senza contraddire il giudizio dei più saggi, poche opere lo eguagliano, e meno ancora gli sono superiori.
Io te lo presento proprio perché le meraviglie di Dio devono essere divulgate e le realtà fisiche devono essere sempre più approfondite da coloro che hanno la competenza e l'erudizione necessaria. Vorrei semplicemente che tu sia messo in guardia, così che prima di impegnarti in quegli esercizi in cui certa è la vittoria, tu ti fermi dapprima prudentemente per rispondere a queste domande: basteranno le tue spalle a portare questo rude fardello? Troverai in te stesso una motivazione sufficiente per un lavoro serio come quello? Questo progetto veramente pio ti farà lavorare per rendere lode a Dio e per l'interesse degli altri, se il cielo ti giudica degno, così che ti sia concesso di gridare il celebre éureka, éureka?
Come sanno gli autentici figli dell'arte, Dio, che è onnisciente, non confida normalmente tale dono regale che ad un numero estremamente piccolo di persone. Se infatti il tuo lavoro ed il tuo sforzo non si applicassero ad un tale fine, sarebbe veramente come se per follia tu ti affondassi una spada di tuo pugno nel corpo, ed avessi poi la sensazione d'aver perso tempo e fatica a lavorare la Pietra, a dilapidare i tuoi beni per quella , e contro l'avvertimento del filosofo, entrando nel lupanare  consideri di aver messo un tal prezzo a tali rimpianti.
Addio, e che il cielo ti sia favorevole.
Tuo devotissimo a renderti ogni servizio
          Gabriel Clauder
                                                               Altenberg, luglio 1690